Martina e gli allevamenti intensivi: “Denunciamo le irregolarità, ma non banalizziamo”


di | 29 Ott 2015

Martina e gli allevamenti intensivi. Giulia Innocenzi mostra al ministro per le politiche agricole Maurizio Martina le immagini scattate durante il blitz negli allevamenti intensivi della Pianura Padana. Suini costretti a vivere in spazi angusti, tra scarafaggi e topi, senza il rispetto di alcuna norma igienica.

Martina e gli allevamenti intensivi: Non banalizziamo

“Attenzione, non si può banalizzare”, è il commento del ministro. “Ci saranno casi come questi che devono essere denunciati ma tantissimi allevatori in Italia stanno investendo da tempo sul benessere animale. Se vogliamo aiutare quelli onesti, quelli che fan fatica, bisogna raccontare il loro sforzo”. Il dicastero dell’agricoltura, in accordo con altri Paesi, ha chiesto all’Europa di modificare la direttiva sull’impatto ambientale dei liquami prodotti dagli animali. “Quella esistente è fuori dal mondo”, dice Martina. “Anche se la densità più elevata di allevamenti suini si ha in Olanda e in Germania, non in Italia”.