Ciao Emiliano Liuzzi. Il ricordo di Travaglio


di | 7 Apr 2016

Emiliano Liuzzi. “Probabile che ti stessero aspettando”, gli disse al suo arrivo al Fatto quotidiano un anziano collega: “È il tuo posto”.

Emiliano Liuzzi

Emiliano Liuzzi, come lo ha ricordato Marco Travaglio, era uno di quei giornalisti che conoscono tutti, annusano tutto, s’infilano dappertutto. Uno di quelli “che per tutto il giorno non sai mai dove siano, ma poi in extremis arrivano e scrivono il pezzo all’ultimo tuffo. Che sembra non ci siano mai, invece ci sono sempre”.