Mafia Capitale, l’audio di Carminati: “Sono il diavolo ora, prima parlavo col mondo”


di | 16 Nov 2016

Carminati. "Prima tutti parlavano con me. Forse sarà perché mi vedevano dietro al bancone di un negozio. Adesso sono diventato il diavolo. Posso garantire che prima tutto il mondo parlava con me". Ecco l'audio del principale imputato del processo di Mafia Capitale, nell'udienza del 14 novembre 2016. Collegato dal carcere di Parma dove è recluso. L'ex terrorista dei Nar ha chiesto di intervenire per puntualizzare le dichiarazioni di uno dei testimoni del processo in corso a Roma su Mafia Capitale. Si tratta delle deposizione di Salvatore Nitti, citato in veste di testimone dai legali del titolare del benzinaio di Corso Francia, ritenuto il “quartier generale” di Carminati (l'audio è tratto dal sito di RadioRadicale).

Carminati e la teoria del mondo di mezzo

Ecco la ricostruzione dell'intercettazione che ha dato il nome all'indagine della procura di Roma andata in onda durante la puntata di Servizio Pubblico del 4 dicembre 2014. "Ci sono i vivi sopra e i morti sotto. Noi stiamo nel mezzo... si incontrano tutti là".