Italia, ‘La botta’: la terza parte del reportage


di | 15 Dic 2016

Le telecamere di 'Italia' di Michele Santoro sono entrate nel comparto R5 di Tor Bella Monaca, estrema periferia Est di Roma, dove per chilometri si snodano casermoni in cui vivono migliaia di famiglie tra degrado e disperazione. I ragazzi che abitano lì ammettono di non credere in niente. "Qui l'unica cosa che mi fa paura è la morte", dice un 19enne. Che aggiunge: "Dove mi vedo in futuro? Al carcere di Rebibbia". Per un altro giovane residente l'idea che ha in mente è ancora più chiara: "Io non sogno, perché le cose me le costruisco. Mi immagino di costruire un piccolo impero, una piazza di spaccio". Ecco la terza parte de "La botta", il reportage di Francesca Fagnani e Dina Lauricella.