Santoro: “Investiamo nella montagna per portare i giovani”


di | 26 Gen 2017

Michele Santoro fa il punto sul dramma delle comunità montane dell'Appennino abruzzese, colpite dalla mancanza di risorse e da un invecchiamento inarrestabile: "Questi paesi non devono essere paesi per vecchi. Servono autorità di tutela dei beni comuni che sottraggano alcune decisioni alle autorità locali, e ad esempio vietino di costruire dove è insensato. Si tratta di cose semplici, ma in questo Paese dobbiamo iniziare ad adottarle. E le comunità montane devono poter accogliere i giovani: bisogna investire nella montagna per ritrovarci un bene comune fruibile da tutti. Dobbiamo investire per avere cibo sano, aria pulita, passeggiate buone dove andare ".

Un mondo migliore

La terza tappa del viaggio di Italia. Ecco il reportage integrale, un racconto di un Paese che cambia pelle, ma prigioniero delle sue contraddizioni. Terremoti, valanghe, immigrazione: l’Italia è il paese dell’eterna emergenza dove solo l’arrivo di un angelo può salvarci dal disastro. Ma è possibile costruire un mondo migliore in cui vivere liberi dall’incessante ripetersi di tragedie che ci colgono impreparati?