Primavalle, Maurizio: “È brutto quando ti rifiutano anche da McDonald’s”


di , | 2 Feb 2017

Primavalle, Maurizio ha lasciato la scuola a 15 anni e racconta le sue difficoltà: "Ho spazzato la strada per 500 euro al mese, gli altri mi guardavano strano quando stavo in divisa. Ognuno cresce con una testa diversa e se sei diverso la società ti esclude perché non va bene " racconta. “È brutto quando al McDonald ti cacciano perché non hai un diploma e non ti vogliono neanche a friggere le patatine”.

L'amico di Maurizio

Un amico di Maurizio ricorda la sua esperienza in carcere: "Io lavoravo in fabbrica ma ho scelto di spacciare. Poi per colpa di un infame sono finito in carcere dove ti mancano gli affetti più cari ma cresci in fretta. Adesso lavorando posso permettermi un rolex e mi fa sentire forte, sto bene con me stesso perché ho quello che voglio." Il reportage Babyricchi di Cecilia Sala e Micaela Farroco ci mostra la vita dei giovani della periferia romana.