Bufala, Battaglia: “Latte con antibiotici? Rischio grave”


di | 22 Mar 2017

Bufala, Roberto Battaglia, imprenditore agricolo e consulente di Eataly per la mozzarella, commenta le immagini della puntata di Animali come noi "Speriamo che sia femmina!". "Le brutalità sono controproducenti, perché l'animale ricorda il dolore farà fatica a dare il latte all'allevatore" racconta Battaglia. "La mungitura è un momento delicato. Se rimane un residuo di latte le bufale si ammalano di mastite e a quel punto servono gli antibiotici" spiega. Si sofferma poi sul rischio che il latte venga contaminato da antibiotici e per errore consegnato ai caseifici. "Il latte con gli antibiotici non può essere consegnato" racconta. Poi si sofferma sui rischi:"Se qualcuno mangia una mozzarella con gli antibiotici e la mangia un bambino o una donna incinta è una cosa gravissima". Per quanto riguarda l'uso delle punture di ipofamina, utilizzate per velocizzare la calata del latte, spiega: "Si tratta di un rimedio da usare in casi estremi. Può essere dannosa e rischia di abituare la bufala a calare il latte solo in presenza di una puntura".

Chi è Roberto Battaglia

Roberto Battaglia è un imprenditore agricolo. Svolge il ruolo di consulente di Eataly per la mozzarella di bufala. Da cinque anni vive sotto scorta dopo aver denunciato alcuni esponenti del clan dei Casalesi.