Topi e maiali: l’invasione nell’allevamento intensivo


di | 16 Mar 2017

Topi e maiali: il blitz di Giulia Innocenzi per "Animali come noi" mostra la realtà fuorilegge di un allevamento di maiali. Qui topi e maiali convivono con seri rischi per la salute dei suini e la salubrità della carne: un'invasione che era già stata denunciata da Giulia Innocenzi come tipica di molti allevamenti intensivi nella puntata "No Carne" di Announo. L'inchiesta aveva portato la ministra Lorenzin ad esprimersi pubblicamente contro la situazione, annunciando indagini a tappeto dei Nas. In questo allevamento, dove gli animali vivono in gabbie minuscole e si feriscono in continuazione, Giulia Innocenzi è testimone di un'altra scena drammatica: una pila di suini morti e accatastati una cella frigorifera rotta, lasciata a putrefarsi all'aria aperta. Si tratta di maiali che erano destinati al macello e per i quali è previsto lo smaltimento della carcassa secondo norma di legge.

Il programma

Sei puntate di reportage e inchieste sul campo, cui seguirà un faccia a faccia di Giulia Innocenzi con i protagonisti della filiera produttiva, che andranno in onda su Raidue, in seconda serata, a partire da mercoledì 15 marzo: questo è "Animali come noi", il  programma condotto da Giulia Innocenzi e prodotto dalla Zerostudio's di Michele Santoro. La giornalista della squadra di Michele Santoro documenta la realtà degli allevamenti intensivi raccontando per immagini alcune situazioni raccapriccianti: animali che vivono insieme ai topi, in condizioni igieniche precarie, ammassati uno sopra l'altro in gabbie troppo strette per muoversi. “"Animali come noi”" mostrerà per la prima volta le immagini raccolte in diversi allevamenti di bufale e di mucche da latte, con veri e propri maltrattamenti sugli animali, punture e procedure illegali.