Animali come noi, quinta puntata: “Il cacciatore”


di | 7 Apr 2017

Animali come noi, quinta puntata: "Il cacciatore" Caccia, visoni e animalisti al centro della quinta puntata di "Animali come noi". Titolo: "Il cacciatore. Giulia Innocenzi va alla consegna del "premio Hitler", titolo che viene riconosciuto all'animalista più rompiscatole dell'anno, e per il quale lei stessa è stata nominata. Lì conosce Massimiliano Filippi: cacciatore, collezionista di trofei di animali cacciati e allevatore di visoni. Lo seguirà nella fiera della caccia, dove ad aspettarli all'ingresso ci sarà un gruppo di animalisti pronti a insultare i cacciatori con pesanti epiteti, cori e cartelli espliciti.

Cosa vedrete

Il gruppo di animalisti si chiama "Cento per cento animalisti", e insieme al loro leader Paolo Mocavero sono i vincitori del "premio Hitler". Tuttavia non hanno nessuna intenzione di ritirarlo. Riuscirà la giornalista a consegnarglielo? La Innocenzi visiterà l'allevamento di visoni di Massimiliano Filippi, nonché la sua casa, ricca di cimeli conquistati durante le battute di caccia. La giornalista verrà poi buttata fuori in malo modo da un nuovo allevamento di visoni molto osteggiato dai cittadini, a Villadose in provincia di Rovigo.

Alla fine del reportage, Giulia Innocenzi intervisterà Maria Cristina Caretta, cacciatrice e presidente di Confavi, la confederazione delle associazioni venatorie italiane.

Animali come noi, quinta puntata è una produzione Zerostudio's di Michele Santoro, di e con Giulia Innocenzi, con la collaborazione di Alessandro Renna, ST John Doe, Michele Martinelli e Marisol Roesler Franz, fotografia Ramchandra Pace, suono Peppe Vitale e Eugenio Cerocchi, musica Pasquale Filastò, missaggio Francesco Vallocchia, edizione Federico Tozzi, grafica Valentina Pallagrosi, produttore esecutivo Sabina De Dominicis e Assunta Faienza, produttore esecutivo Rai Massimiliano Barbot.