VUOI PARTECIPARE COME PUBBLICO ALLA TRASMISSIONE? SCRIVI A PUBBLICO@SERVIZIOPUBBLICO.IT

C’era una volta un cavallo…

di , | 4 dic 2011

Le holding della famiglia Ligresti, Sinergia e Imco, sono state dichiarate fallite dal tribunale di Milano. Le due società avrebbero accumulato 400 milioni di debiti verso le banche, 60 milioni verso altri creditori, e hanno un patrimonio netto negativo pari a 81,6 milioni.
A nulla è servito quindi il il salvataggio da parte di Unicredit, che il 22 marzo 2011 optò per un finanziamento di 170 milioni di euro al gruppo Ligresti, che proprio nei confronti della banca di Piazza Cordusio aveva maturato un debito di 300 milioni di euro. La holding di famiglia, la Premafin, controlla la compagnia assicurativa Fondiaria Sai. Fra cavalli di razza, alberghi, ippodromi, porti di lusso e borsette alla moda, un viaggio nell’impero della famiglia Ligresti. Ma non tutti questi affari sono fortunati e così i piccoli azionisti di Fondiaria Sai si ritrovano a pagare le aziende dei Ligresti o diventano proprietari di imprese piene di debiti. Ma perché Unicredit aiuta questi grandi gruppi mentre i piccoli imprenditori si ritrovano senza casa e senza azienda?

Archivio

“Grazie per la donazione, l’iniziativa è temporaneamente sospesa. L’importo è stato rimborsato”

La donazione di 2000 euro di Servizio Pubblico è stata restituita alla nostra redazione da…


Napolitano, D’Ambrosio e il mistero degli “indicibili accordi”

“Sono il primo a desiderare che sia fatta luce sulle stragi” scriveva Loris D’Ambrosio, ex…


Napolitano: ecco il testo della deposizione al Quirinale

Depositata presso la Corte d’Assise la trascrizione della testimonianza del Presidente della Repubblica sulla Trattativa:…


Guzzanti: le stragi e l’Italia che affonda

Sabina Guzzanti torna sulle parole di Alessandro Sallusti e definisce il percorso dell’Italia come un…


Martelli: ” Per vincere la mafia bisogna dividerla”

“Per combattere la mafia capisco che un modo sia dividerla, però paghi un prezzo. Abbiamo…


Ciancimino: ” De Gennaro sapeva della Trattativa”

“Lungi da me aver calunniato De Gennaro. Da quello che mi raccontava mio padre, De…


Cianferoni: lo Stato ha armadi che la magistratura non può aprire

“È bene che la gente sappia che nello Stato ci sono degli armadi che la…


Sallusti: “Pentiti utilizzati per disegno mediatico”

“Non si può confondere il collaboratore di giustizia con il confidente. Per anni si sono…


Martelli: “Magistrati non devono creare con pentiti rapporti intimistici”

“La gestione dei pentiti è una questione cruciale. C’è una corsa a chi si accaparra…


Sergio Flamia parla con il figlio in carcere

Sergio Flamia è un killer di Bagheria che ha passato molti anni in carcere. Un anno…


ULTIMA PUNTATA

IL RICATTO

La sesta puntata della quarta stagione