BAMBINO PER BAMBINO

di | 19 Dic 2014

In Medio Oriente gli atti di violenza da parte degli integralisti islamici verso civili e miliari continuano a essere all’ordine del giorno. Papa Francesco li condanna, ma dice anche: “Io non do mai per perso nulla. Forse non si può avere un dialogo, ma non chiudo mai una porta”. Che atteggiamento bisogna tenere verso i terroristi e le loro violenze che minacciano anche le nostre città? Dialogo o fermezza? É la domanda che Giulia Innocenzi pone ai 20 ragazzi e agli ospiti: Giuseppe Civati, Padre Alex Zanotelli, Antonio Socci e Edward Luttwak.

Fisk sul terrorismo: “Siamo noi i colpevoli”

La ricerca delle motivazioni degli attentati