Casa Salvini

di | 2 Apr 2015

Servizio Pubblico Più ha fatto un viaggio nella Milano che si appresta ad inaugurare l’Expo 2015, tra la nuova skyline dei grattacieli e le periferie di Lorenteggio e Giambellino dove crescono le tensioni tra chi aspetta una casa, chi ancora non la ha e chi la occupa, magari abusivamente. Con il leader della Lega Matteo Salvini che chiede l’arrivo dell’esercito mentre l’Aler (l’Azienda Lombardia per l’edilizia residenziale) è in crisi e la Regione, guidata dal leghista Roberto Maroni, non riesce ad assegnare le migliaia di appartamenti liberi. Tra gli ospiti l’eurodeputato della Lega Nord Mario Borghezio, Dijana Pavlovic, attrice serba (di etnia rom) e vice presidente nazionale della Federazione rom e sinti insieme e l’architetto Stefano Boeri.

Archivio Puntata

Pablo Trincia in Romania: sulle tracce di Constantin

Constantin Ionut Liusnea è un ragazzo di 22 anni nato a Botoșani, nel nord della…


Le vignette di Vauro

Dall’ex ministro delle Infrastrutture Lupi, all’inchiesta Ischia e Massimo D’Alema, passando per Salvini e la…


“Costruiamo una politica sociale, non solo edilizia”

Stefano Boeri, architetto ed ex assessore alla Cultura di Milano, illustra le sue soluzioni per…


Milano, vite di periferia: il racket delle occupazioni

Dalle case popolari di Lorenteggio a quelle di San Siro. Qualche chilometro di distanza, stessa…


Milano, vite di periferia: la storia di Anna

Lontano dai nuovi grattacieli di Milano, c’è la periferia con le sue case popolari, una…


Casa Salvini [Parte 4]

Le ronde, le case occupate, il degrado: dalla periferia di Milano alla Romania, a casa…


I ragazzi delle ronde anti-abusivi

Da San Siro al Giambellino, da Lorenteggio al quartiere Molise Calvairate: i residenti delle case…


Boeri vs Borghezio: “Sulle case popolari la Lega non può nascondersi”

“Le case popolari a Milano sono un problema. E il centrodestra, che ci ha marciato…


Dalla Romania a Milano: viaggio fra gli tzigani di Botoșani

Alla periferia di Botoșani c’è un quartiere che è soprannominato “Vietnam”: a viverci sono decine…


Bobo e il buco: che dice Maroni sul dissesto di Aler?

“66 milioni di euro, misure per l’efficientamento del personale e ridurre la morosità dal 43%…


123

Fisk sul terrorismo: “Siamo noi i colpevoli”

La ricerca delle motivazioni degli attentati