Viva Maria?


di | 14 Gen 2016

È giusto legalizzare le droghe leggere? Nell'Italia dell'èra Renzi - con Beppe Grillo che si prende il Maalox per lenire la sconfitta politica - dopo la decisione della Corte Costituzionale di bocciare la legge proibizionista Fini-Giovanardi, che equiparava le droghe leggere a quelle pesanti, il tema della legalizzazione torna ad essere un tema politico. Il pronunciamento della Consulta, infatti, sembrava l'occasione per discutere sulle droghe leggere, come la marijuana, usata da 3,5 milioni di italiani e, magari, per alleggerire la pressione sulle carceri, dove una parte del sovraffollamento è causato dalla vecchia legge. La nuova norma approvata in Parlamento, invece, si è limitata a rivedere le tabelle, ed anche l'uso terapeutico resta un miraggio, a causa di burocrazia e pregiudizi. “Viva Maria?” è questa la domanda al centro della quarta puntata di Announo, il programma condotto da Giulia Innocenzi andato in onda giovedì 29 maggio. Ospiti in studio Carlo Giovanardi, senatore del Nuovo Centrodestra e padre, assieme a Gianfranco Fini, della Fini-Giovanardi, ed il rapper Fedez. Nel corso della puntata Marco Travaglio, Vauro e Gianni Dragoni hanno raccontato a loro modo i risultati delle elezioni europee mentre Michele Santoro ha introdotto la puntata con la sua anteprima