Leader a chi?


di | 12 Mar 2015

Leader a chi? Tra promesse e nuovi equilibri adesso la prova è affidata ai risultati delle prossime elezioni amministrative regionali. Ci saranno sorprese? Ci sarà una rimonta del centro-destra italiano? Chi sarà il nuovo leader? "Ancora tu? Ma non dovevamo rivederci più?", inizia con queste parole la nuova puntata di Servizio Pubblico, Michele Santoro che commenta le ultime notizie relative all'assoluzione di Berlusconi nel processo Rudy. A Roma si festeggia con un nuovo comitato d'accoglienza, tra cui si intravede Brunetta. "Bentornato" grida la folla, presente anche la fidanzata Francesca Pascale. Mentre Berlusconi annuncia di “tornare in campo”dopo l'assoluzione nel processo Ruby, nelle prossime regionali - si voterà anche nella regione Veneto dove si è consumato lo strappo Tosi-Salvini - saranno un banco di prova per i nuovi equilibri della politica italiana. "La sua assoluzione segna una vittoria- dice Santoro- Vuole tornare in campo ma non trova terreno fertile o rinsalda con Salvini o rompere con al tradizione. E' a un bivio complicato che lascia intravedere un momento drammatico per la destra italiana". "La sentenza- dice Gianfranco Fini- fa di Berlusconi e dei suoi sostenitori, uomini soddisfatti, si è dimostrato in tribunale che quelle accuse non corrispondevano a fatti. Io credo che la sentenza debba essere accettata con soddisfazione e dimostra che nonostante i mille problemi della Giustizia italiana ancora opera nell'interesse di tutti. Spero che da domani lo scontro che c'è stato fino ad oggi lascia invece spazio ad un confronto sulla magistratura". Dove vanno il centrodestra italiano e gli elettori moderati? E soprattutto, quale leader sceglieranno?  Se ne parla con il sindaco di Verona, Flavio Tosi, il filosofo Massimo Cacciari e Gianfranco Fini.   Hai visto la prima puntata del nuovo programma di Michele Santoro su Rai2? Vedi qui ITALIA.