Travaglio a Tutti in piedi: l’editoriale


di | 27 Giu 2013

Marco Travaglio a Tutti in piedi racconta il Caso Ruby, dalla notte in questura ai titoli de Il Giornale, passando per le proteste in mutande di Giuliano Ferrara. L'editoriale nel corso dell'evento del giugno 2011.

Travaglio a Tutti in piedi

Nel pezzo del Sole 24 Ore la cronaca della serata evento organizzata da Michele Santoro:
Almeno 15 mila persone hanno affollato il prato del parco di Villa Angeletti, prima periferia di Bologna per assistere a "Tutti in Piedi!" l'evento organizzato da Michele Santoro e lo staff di Annozero in collaborazione con la Fiom per i 110 anni di attività del sindacato. La gente comincia ad arrivare già nel primo pomeriggio, poi verso le 20 la strada di accesso ai giardini si blocca. File di auto, motorini, bici e persone che arrivano a piedi e occupano tutta via dei Carracci, la strada che costeggia la stazione ferroviaria della città. Chi può si è già sistemato molte ore prima, teli colorati per occupare la prima fila, panini, sedie da campeggio, mamme con i bambini, l'atmosfera è di festa. La platea è un grande quadrato delimitato da tre torri in ferro che spiccano nel verde del parco. Spazio che alla fine raggiunge la capienza massima possibile. In mezzo al pubblico il palco, visibile da tutti i lati, anch'esso di ferro, per ricordare che l'occasione è la festa per i 110 anni della Fiom.